Brevetti

Brevetto Italiano

Il Brevetto è un titolo giuridico in forza del quale al suo titolare viene conferito un diritto esclusivo di sfruttamento dell’invenzione, consistente nel diritto di produrre, realizzare, importare, esportare e vendere un certo servizio o attuare un determinato procedimento produttivo all’interno di un territorio specifico (uno o più Stati in cui il Brevetto è in essere) e per un determinato periodo di tempo.

La legislazione in materia brevettuale riconosce al suo titolare un monopolio legale sull’oggetto brevettato per un periodo massimo di 20 anni. Il Brevetto consente al titolare di farne un uso esclusivo, riconoscendogli una serie di facoltà quali quelle di darlo in licenza o di agire contro chiunque compia atti di copiatura non autorizzata.

Le invenzioni brevettabili hanno carattere tecnico e possono consistere in:

  • nuovi prodotti (macchine e loro componenti, assemblaggio di parti singole, dispositivi di vario genere, sostanze e composti chimici, farmaci ecc.);
  • nuovi procedimenti per determinati scopi o modi (processi di produzione o di lavorazione, procedimenti microbiologici, l’applicazione di oggetti, dispositivi, prodotti chimici ecc.);
  • nuovi usi di prodotti noti.

In Italia, tali invenzioni sono tutelabili attraverso due tipologie di brevetti:

  • Brevetto per Invenzione,
  • Brevetto per Modello di Utilità.

Il Brevetto per Invenzione è la forma più diffusa di protezione brevettuale ed ha una durata massima di 20 anni. Possono costituire oggetto di Brevetto per invenzione le opere creative che implicano un’attività inventiva con un’applicazione industriale. Un Brevetto, per essere valido, deve essere “nuovo in modo assoluto” e “lecito”, ossia non deve essere mai stato prodotto o brevettato in nessuna parte del mondo, non deve essere lesivo dei diritti dei terzi, né deve essere contrario all’ordine pubblico o al buon costume.

Il Brevetto per Modello di Utilità differisce da quello per Invenzione per il fatto che con esso sono tutelabili unicamente i nuovi prodotti e non un procedimento, né un uso o una metodologia. Solitamente tale Brevetto è utilizzato per tutelare piccoli perfezionamenti di prodotti già esistenti, che conferiscono una maggiore efficacia o comodità di applicazione o di impiego dei medesimi. In altri termini, esso consiste in un miglioramento innovativo della conformazione tecnica di un prodotto già esistente. A differenza del Brevetto per Invenzione, la durata della tutela del Brevetto per Modello di Utilità è di 10 anni dalla data di deposito della domanda (articolati in 5 anni di durata più 5 anni di rinnovo).