Marchi

Marchio italiano

Il Marchio, che può essere rappresentato da un nome, un simbolo, un disegno o una combinazione di tali elementi, è il segno distintivo che consente di ricondurre all'imprenditore che lo utilizza i prodotti e/o servizi da lui commercializzati, al fine di differenziarli da quelli di imprese concorrenti ed evitare così il rischio di confusione.

Al fine di ottenere un diritto di esclusiva ed il monopolio su un nome, un logo, uno slogan o un’immagine è indispensabile procedere con la registrazione del Marchio.

Il titolare di un Marchio registrato ha infatti il diritto ed il relativo potere di impedire a soggetti terzi l’utilizzo di un segno distintivo identico o simile al proprio e come tale capace di indurre i clienti in confusione rispetto ai propri prodotti e/o servizi.

I diritti nascenti dal deposito di un Marchio in Italia sono validi esclusivamente all’interno del territorio nazionale e, a tal proposito, occorre precisare che l'UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) non svolge alcun esame sulla novità del Marchio rispetto a domande o registrazioni antecedenti, ma si limita ad accertare la regolarità formale della domanda. Per tali ragioni è consigliabile affidarsi ad uno studio professionale specializzato nel settore al fine di eseguire efficacemente la procedura di registrazione del proprio Marchio d’impresa.

La registrazione di un Marchio in Italia ha validità pari a 10 anni decorrenti dalla data di deposito della domanda e può essere rinnovata per successivi periodi decennali.