Marchi

Rinnovo

Il rinnovo di un Marchio Italiano si esegue mediante il deposito telematico di un’apposita domanda presso l’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi), da effettuarsi entro l’anno che precede la data di scadenza della registrazione. È riconosciuta la possibilità di eseguire un rinnovo “tardivo” entro i 6 mesi successivi alla scadenza, ma in tal caso è prevista l'applicazione di una mora. Trascorso tale termine il Marchio è perduto definitivamente.

I rinnovi di un Marchio dell'Unione Europea e di un Marchio Internazionale vanno effettuati entro i 6 mesi che precedono la data di scadenza della registrazione. È ammesso un periodo di tolleranza pari a 6 mesi decorrenti dal giorno successivo alla data di scadenza, ma con l’applicazione di una mora. Trascorso tale termine il Marchio è perduto definitivamente.

Al momento del rinnovo possono essere depositate versioni modificate dei marchi registrati, purché tali variazioni non interessino l'identità distintiva del Marchio così come originariamente depositato.

Granda Marchi monitora costantemente le scadenze dei marchi depositati, dandone puntuale avviso al cliente e occupandosi del relativo rinnovo del Marchio in gestione.

Al contrario, si rileva che né la Camera di Commercio né l’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) sono tenuti ad avvisare il richiedente in prossimità della scadenza del Marchio.